prima pagina cronaca politica economia calcio tecnologia salute scienza cultura costume spettacolo sport giustizia ambiente cinema e tv turismo meteo rubriche mondo curiosità motori

Presentato da Utilitalia e Federconsumatori Primo rapporto sulle agevolazioni tariffarie nel servizio idrico integrato

Un bonus alle famiglie bisognose che non riescono a pagare le bollette dell'acqua

Un bonus alle famiglie bisognose che non riescono a pagare le bollette dell'acqua

ambiente

Presentato da Utilitalia e Federconsumatori Primo rapporto sulle agevolazioni tariffarie nel servizio idrico integrato

Un bonus alle famiglie bisognose che non riescono a pagare le bollette dell'acqua

E' necessario un bonus acqua per le famiglie di cosidetti 'morosi incolpevoli'. Cioè ''tariffe sociali che vadano incontro alle necessità di una popolazione che ha raggiunto soglie di povertà significative e che spesso non riesce a far fronte al pagamento delle bollette''. A raccontare di questa situazione il 'Primo rapporto sulle agevolazioni tariffarie nel servizio idrico integrato, promosso da Utilitalia e Federconsumatori, presentato all'Auditorium del Gestore dei servizi energetici (Gse) a Roma. Dal report - che è stato anche un momento ''per sollecitare il governo, il Parlamento e l'Autorità per l'energia elettica, il gas e il sistema idrico affinché si arrivi al più presto alla costituzione di un 'bonus idrico nazionale' valido per tutta la popolazione'' sulla scia della ''positiva esperienza del bonus energia-gas'' - emerge che a poter accedere potenzialmente al bonus più di 46 milioni di abitanti, con il centro Italia a guidare la classifica delle agevolazioni più alte. Nel documento - messo a punto anche per capire quali siano le dimensioni del fenomeno e come agire per supportare l'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico verso un percorso che porti al 'bonus acqua' - si fa infatti presente che quando si parla di energia, riscaldamento, telefono, ''il tema è delicato'', e ''diventa addirittura 'fragile' se si parla di acqua, di servizio idrico''. L'intenzione del rapporto, che ha preso in esame la situazione di un campione di 44 milioni di abitanti (71% della popolazione), è quella di descrivere un quadro della situazione nel settore idrico che guardi alle pratiche ''in uso presso i gestori e le tipologie di agevolazioni concesse a sostegno delle famiglie economicamente disagiate''. Ed è emerso che ''il 76,3% degli utenti può accedere ad una agevolazione tariffaria se si trova in difficoltà''. Ciò significa, in proporzione, che ''più di 46 milioni di abitanti potrebbero, in caso di bisogno, ricevere questo aiuto'': le potenziali agevolazioni sono più alte al centro Italia (94%), mentre la percentuale scende al sud (83%) e al nord (63%). Sul versante gestori, le aziende di grandi dimensioni prevedono agevolazioni con maggiore frequenza (80%); sono invece il 36% le aziende più piccole a garantirle. Le agevolazioni sono diverse: si va da quelle in misura fissa per utenti a basso reddito a quelle per famiglie numerose fino allo sconto della quota fissa; tra le agevolazioni in misura variabile, la possibilità di una percentuale di sconto sul totale della spesa o una tariffa al metro cubo ad hoc. Il criterio principale (64% della popolazione) è il livello di reddito, e nella maggior parte dei casi riguarda famiglie con un Isee compreso tra 7 mila e 13 mila euro.

08/02/17 06:52

ansa

Presentato a Roma alla Libreria del Mare

Libri: Rais, un'epopea mediterranea di Simone Perotti

Amministrazione ha presentato memoria difensiva decreto

Trump: udienza corte d'appello su bando

Presentato video in ricordo Emilie, che si è suicidata

A Roma giornata di mobilitazione contro il bullismo

Secondo alcune voci il servizio di Facebook starebbe pensando di dare la possibilità di controllare la localizzazione di altri in tempo reale

E' polemica sulla presunta funzione di WhatsApp per tracciare le persone

Nello schema del governo attracco anche per megayacht a servizio di un’offerta ricettiva per target molto alti

Nisida, albergo di lusso e il destino del carcere sembra segnato

Rapporto Symbola-Unioncamere, è strategica per il made in Italy

Economia verde Italia vale 102 mld,ci lavorano 3 mln persone

Sui camion il Gps, Dolce: "Solo localizzazione di mezzi e cassonetti per migliorare il servizio". Giordano (Fit Cisl): "Nascondono rischio fallimento dell'azienda"

Controllo via satellite sugli spazzini Caccia a fannulloni ma insorgono i sindacati

Assoutenti dopo il caso sollevato da Repubblica "Conservate i ticket, qualcuno deve pagare"

Caos abbonamenti sulla Genova-Milano si spendono 380 euro in più all'anno

Freyrie, bene stabilizzazione ecobonus annunciata da Delrio

Edilizia: Architetti, innovazione per rilancio settore

Apple al primo posto con 1/4 del mercato, poi Samsung e Amazon

Vendite tablet a picco, -15,6% nel 2016

Il governo polinesiano ha firmato un accordo con un'azienda di San Francisco per la progettazione del primo insediamento abitativo di questo tipo al mondo

La prima città galleggiante nascerà in Polinesia francese

Una magia del colombiano allo scadere del primo tempo permette alla squadra di Allegri di portare a casa il 168/o derby d'Italia. Una vittoria che vale il +6 sul Napoli e +7 sulla Roma (impegnata martedì con la Fiorentina) con ancora una gara in meno: mercoledì il recupero col Crotone. Al 93' espulso Perisicdi ANTONIO FARINOLA

Juventus-Inter 1-0: prodezza di Cuadrado, i bianconeri preparano la fuga

I risultati di uno studio europeo che dimostra come la ricerca può superare la resistenza al cambiamento riducendo il fenomeno. In Italia la situazione migliora con un incremento di quasi il 14% di parti spontanei tra le donne che avevano già avuto un taglio cesareo  

In Europa ogni anno almeno 160mila cesarei non necessari

Previsioni parlano di 300 appalti per il 2016 e oltre 30 milioni

Acqua: opere pubbliche e un unico sistema servizio Lombardia

Dal 15/10 accensione in 4.300 comuni. Vademecum Mise-Enea

Riscaldamento al via, 10 regole base contro il caro-bollette

Segno meno per la raccolta premi del mercato assicurativo italiano nei primi tre mesi dell'anno. Nel primo ...

Raccolta premi rami vita e danni in calo del 3,4% nel primo trimestre

Rapporto Anci-Conai, +3,67% ma Paese a due velocità

Differenziata, 8 Regioni e 3.141 Comuni al 50% Ue