prima pagina cronaca politica economia calcio tecnologia salute scienza cultura costume spettacolo sport giustizia ambiente cinema e tv turismo meteo rubriche mondo curiosità motori

Rischio che non si sia liberata tutta energia faglie

Terremoto, a una settimana l'attenzione resta alta

Terremoto, a una settimana l'attenzione resta alta

scienza

Rischio che non si sia liberata tutta energia faglie

Terremoto, a una settimana l'attenzione resta alta

A una settimana dal terremoto fra L'Aquila e Rieti del 18 gennaio, il numero e l'intensità delle repliche sembra andare verso l'esaurimento e la situazione torna ad avvicinarsi a quella del 17 gennaio, tuttavia l'attenzione dei sismologi resta alta sia sulla piccola area a Sud-Est della sequenza, rimasta silenziosa, sia sull'area colpita, che potrebbe non avere esaurito tutta l'energia accumulata. E' il bilancio tracciato dal sismologo Gianluca Valensise, dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). "La zona colpita dal terremoto del 18 gennaio ha continuato a dare molte repliche, ma tutte relativamente piccole", ha detto il sismologo. "Fino al 17 gennaio l'attenzione si concentrava principalmente su due aree: quella a Sud-Est di Amatrice e quella a Nord-Ovest di Ussita", vale a dire le ali estreme della sequenza iniziata il 24 agosto. La preoccupazione, ha spiegato, era legata al fatto che "ci sono faglie attive lungo tutto l'asse dell'Appennino che non hanno dato grandi terremoti in tempi recenti". Le faglie accumulano infatti energia, caricandosi progressivamente fino a raggiungere il punto di rottura. Il terremoto del 18 gennaio, ha osservato, "è andata a riempire in parte lo spazio a Sud-Est di Amatrice, ma non completamente, è come se avesse 'saltato' un frammento". Senza dubbio il terremoto del 18 gennaio è stato un caso "unico", ha osservato la sismologa Lucia Margheriti, dell'Ingv. Questo perchè i terremoti sono avvenuti su segmenti di faglia adiacenti a quelli che si erano attivati nel 2009, a pochi giorni dal sisma de L'Aquila. "E' stato un caso unico - ha spiegato la sismologa - perchè è avvenuto vicino a una struttura della quale si conosceva la geometria grazie agli studi fatti in precedenza e alla buona rete di strumenti nella zona. Per questo - ha aggiunto - è una delle prime volte che riusciamo a vedere chiaramente che cosa sta succedendo". Quello che è possibile vedere con chiarezza, ha proseguito Margheriti - è che in passato quella faglia ha generato terremoti forti, di conseguenza non ci sono elementi per escludere un scossa importante", ma naturalmente "è impossibile dire quando questo potrà accadere".

04/02/17 17:50

ansa

Giornalisti e calciatori scendono in campo a sostengo di #ZeroEpatiteC, campagna per richiamare l'attenzione sull'epatite C, malattia oggi curabile grazie all'arrivo dei nuovi, ma costosi, farmaci di ANNALISA BONFRANCESCHI

#ZeroEpatiteC, i calciatori scendono in campo contro l'epatite C

La prossima settimana sarà 'liberata' Villa medicea Ambrogiana

Chiude manicomio criminale Montelupo F., via ultimo detenuto

L'energia liberata finora non è al massimo teorico della zona

Ingv, non è da escludere un sisma uguale o più forte

Superata la soglia critica delle 39 ore settimanali ne risente la salute fisica e mentale. Il limite ideale? 34 ore per le donne e fino a 47 per gli uomini di ANNA LISA BONFRANCESCHI

Lavoro, attenti a quella soglia "Non oltre 39 ore settimanali"

Per chi la salta maggiore rischio obesità e diabete

La colazione pasto 'amico' del cuore

Ricerca Samsung per sfruttare energia dei movimenti 'lenti'

Trasformare in energia il movimento delle dita su smartphone

Nessun rischio appagamento, record del mondo non è un problema

Paltrinieri,voglio restare il piu' forte

Giunta ha incontrato deputato Borghi su Collegato Ambientale

Energia: Federbim, in ddl massima attenzione a montagna

Proiezioni verdi sulla torre per riforestazione

Cop21: Tour Eiffel verrà trasformata in foresta virtuale

Prestava soldi ad imprenditore in difficoltà economiche

Usura: arrestato a Bari dipendente Amtab, tassi 10% al mese

La prossima settimana tre giorni di allenamenti e due amichevoli contro la Pro Recco di MATTEO MACOR

Pallanuoto, il Settebello arriva in Liguria

In 'Certe notti' a Roma, è studentessa in notte terremoto

Sanremo attende, Rocìo debutta a teatro

Lavarsi troppo non fa bene. Le linee guida americane fissano le regole per la detersione dei più piccoli. Lo shampoo una volta alla settimana. Ma anche ogni dieci giorni. E con prodotti rispettosi della pelle

Meno igiene, siamo bimbi / Foto

Integrazioni all'esame di Bruxelles la prossima settimana

Consiglio Molise approva Piano Sviluppo Rurale

Arrestati padre, madre e figlio per rapine in tutta la regione

Villa da 500mila euro confiscata dalla Finanza a una famiglia di giostrai

Evita il rischio di coaguli e infezioni

Un robot soffice abbraccia il cuore e lo aiuta a battere

E' nei Poli e su Marte, importante per il clima e l'energia

Scoperto il segreto del ghiaccio che brucia

Sui camion il Gps, Dolce: "Solo localizzazione di mezzi e cassonetti per migliorare il servizio". Giordano (Fit Cisl): "Nascondono rischio fallimento dell'azienda"

Controllo via satellite sugli spazzini Caccia a fannulloni ma insorgono i sindacati

Internet Safer Day, per 53% adolescenti è rischioso

Unicef, 1 internauta su 3 è un bambino

Politici contro architetto nuovo edificio, rischio propaganda

'Troppo nazismo' nell'ex museo di Hitler

In video per conferenza, energia marce ha galvanizzato mondo

Torna Hillary, 'il futuro è donna'

Politici contro architetto nuovo edificio, rischio propaganda

'Troppo nazismo' nell'ex museo di Hitler

Renzi lega la riforma della legge elettorale al voto a giugno. Rischio show down alla direzione di lunedì

Pd, Pontieri al lavoro per incontro con Bersani e Cuperlo

Studio Wri, 14 di questi Stati sono in M.O., rischio instabilità

Sos acqua, entro 2040 stress idrico 'estremo' in 33 Paesi

Servono per accumulare energia dalle fonti rinnovabili

Le batterie verdi sono al rabarbaro

Legambiente, Italia male su trasporti, meglio energia e rifiuti

Verbania, Trento e Belluno le città più vivibili