prima pagina cronaca politica economia calcio tecnologia salute scienza cultura costume spettacolo sport giustizia ambiente cinema e tv turismo meteo rubriche mondo curiosità motori

Solo 200 domande accotle da giugno. La norma si preannuncia fallimentare, così come accaduto per quella sul Tfr in busta paga

Pensioni: flop del part time agevolato. Poletti, ora si cambia

Pensioni: flop del part time agevolato. Poletti, ora si cambia

economia

La norma prevede accordo tra azienda e lavoratore

Pensioni: flop part time agevolato. Poletti, si cambia

   La norma sul part time agevolato verso la pensione si preannuncia un flop, così come accaduto per quella sul Tfr in busta paga: dal 2 giugno 2016, data di entrata in vigore del decreto che dava la possibilità ai lavoratori che avrebbero maturato il requisito anagrafico per la pensione di vecchiaia entro il 31 dicembre 2018 di andare in part time verso la pensione, le domande accolte dall'Inps sono state appena 200. La norma infatti prevedeva l'accordo tra lavoratore e impresa ma vantaggi soprattutto per il dipendente.  POLETTI, SI CAMBIA "Le cose vanno sperimentate e quando, come in questo caso, non danno buoni risultati bisogna prenderne atto. Si utilizzeranno strumenti diversi". Lo ha detto il ministro del Lavoro Giuliano Poletti, rispondendo oggi a Prato ai giornalisti commentando i dati sul part time agevolato DUBBI DALL'INPS. Il presidente dell'Inps, Tito Boeri commentando i primi dati a luglio sull'utilizzo dello strumento (100 richieste nel primo mese) aveva messo in guardia sugli "interventi estemporanei e parziali" con "costi amministrativi superiori alle somme erogate". La misura, sulla quale è stata attivata una campagna di comunicazione istituzionale per far conoscere a lavoratori e imprese i vantaggi dello strumento, è stata finora fallimentare in tutte le regioni con 33 domande accolte in Lombardia, 21 nel Lazio, solo una in Molise, Basilicata e Valle d'Aosta e 5 rispettivamente in Liguria e nelle Marche. La misura che prevede la possibilità per le persone che maturano 67 anni e sette mesi di età entro il 2018 con almeno 20 anni di contributi, previo accordo con il datore di lavoro, di ridurre l'orario in una misura compresa tra il 40% e il 60% non può essere usato nel settore pubblico né naturalmente per il lavoro autonomo. Impresa e lavoratore firmano un contratto di riduzione dell'orario con una durata pari al periodo tra la firma dell'accordo e il raggiungimento del requisito della pensione. Di fatto l'opzione è preclusa alle donne dato che chi può usare lo strumento deve essere nato prima del maggio 1952 e le donne nate prima di questa data sono in grandissima maggioranza uscite dal lavoro entro il 2016.    Con il part time agevolato si riceve ogni mese in busta paga, in aggiunta alla retribuzione per il part-time, una somma esentasse corrispondente ai contributi previdenziali a carico del datore di lavoro sulla retribuzione per l'orario non lavorato. Per il periodo di riduzione della prestazione lavorativa, lo Stato riconosce al lavoratore la contribuzione figurativa corrispondente alla prestazione non effettuata, in modo che alla maturazione dell'età pensionabile il lavoratore percepirà l'intero importo della pensione. Il contratto di part time agevolato è vantaggioso per i lavoratori vicini alla pensione ma meno conveniente per le aziende che pagano una quota in più rispetto alle ore lavorate. Secondo i calcoli effettuati dai Consulenti del lavoro su classi di retribuzioni annue lorde che vanno dai 25.000 ai 43.000 euro un lavoratore che firma un contratto di part time agevolato al 40% delle ore (16 a settimana a fronte delle 40 dell'orario intero) ha in busta paga il 72% della retribuzione mentre l'impresa ha una riduzione del costo del lavoro del 49% (a fronte di una riduzione dell'orario del 60%). La contribuzione figurativa, commisurata alla retribuzione corrispondente alla prestazione lavorativa non effettuata, è stata riconosciuta nel limite massimo di 60 milioni di euro per il 2016, 120 milioni per il 2017 e 60 milioni per il 2018, cifre a questo punto, almeno per l'anno scorso, largamente inutilizzate.    

08/02/17 06:50

ansa

Il club preannuncia ricorso Pioli: "Ci mancano due rigori"

Dopo Juve-Inter, due giornate di squalifica a Icardi e Perisic

E' un lavoratore di 41 anni della centrale nucleare colpita

Fukushima, primo caso tumore causato da radiazioni

Costretti a lavorare 8-10 ore per paga da contratto part-time

Estorsione a propri dipendenti,interdizione per imprenditore

I risultati di uno studio europeo che dimostra come la ricerca può superare la resistenza al cambiamento riducendo il fenomeno. In Italia la situazione migliora con un incremento di quasi il 14% di parti spontanei tra le donne che avevano già avuto un taglio cesareo  

In Europa ogni anno almeno 160mila cesarei non necessari

Imbarazzo per elusioni fiscali e commenti contro la regina

Gb, l'ora del Beckhamgate: hackerate le sue email

Alemanno lancia il Polo sovranista con Storace: "Siamo di destra e lontani da Forza Italia"

Non solo Berlusconi, Salvini e Meloni foto Centrodestra diviso: la galassia dei partiti

Agcom dovrà vigilare perché la competizione potrebbe esserne minata e nascondere insidie per il cliente. Si parte dal 15 giugno di DARIO D'ELIA

Ue, ok all'abbattimento del roaming che cosa c'è da sapere

Dopo risultati 2016 molto deludenti, solo in parte legati alle manifestazioni contro Trump che hanno bloccato il negozio sulla Quinta Strada, il consiglio licenzia in tronco il neo ad e affida le deleghe ad interim al vecchio capo azienda Michael Kowalskidi SARA BENNEWITZ

Tiffany delude gli investitori: via l'ad

Dopo risultati 2016 molto deludenti, solo in parte legati alle manifestazioni contro Trump che hanno bloccato il negozio sulla Quinta Strada, il consiglio licenzia in tronco il neo ad e affida le deleghe ad interim al vecchio capo azienda Michael Kowalskidi SARA BENNEWITZ

Tiffanny delude gli investitori e licenzia l'ad Cumenal

Via libera al finanziamento di 44 milioni, l'aviazione civile ferma le procedure di decadenza della gestione

Aeroporto Palermo: pace fra Enac e Gesap stop alla revoca della concessione

Parte la corsa dei deputati a presentare emendamenti al testo, ultimo treno prima delle regionali: si va dalla riduzione del prelievo in busta paga per le malattie dei regionali alla stabilizzazione dei 6 mila Asu

Finanziaria, via libera a promesse di assunzioni, taglio ticket e promozioni

Il prefetto lascia dopo due anni per assumere la responsabilità del Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione

Il saluto di Gerarda Pantalone: "Napoli, una città al top"   foto

L'intervista. Dal 2014, Chris Mattmann fa parte di uno dei gruppi di studio all'opera su Memex. programma finanziato dalla Difesa Usa. Obiettivo: un motore di ricerca il web invisibile ai più di ROSITA RIJTANO

"Io, scienziato della Nasa farò un browser per cercare anche nel web nascosto"

Incontro con il Capo dello Stato a Camerino "Non ci fanno parlare, inutile partecipare" video

Sisma, sindaci protestano con Mattarella Il presidente: "Avete diritto all'aiuto"

Allo chef il titolo ad honorem in Direzione aziendale: "Che emozione sarebbe oggi per mia mamma"

L'Alma Mater laurea Massimo Bottura: "Qui grazie a contadini e allevatori eroi"

L'attaccante spiega di essersi chiarito con Montella dopo il gesto di stizza al momento del cambio: "Normale voler rimanere in campo quando si perde, ma devo rispettare le sue scelte". Tutti recuperati in vista della trasferta di mercoledì contro il Bologna, mancherà solo lo squalificato Sosadi STEFANO SCACCHI

Milan, Bacca si scusa: "Ho sbagliato, pronto ad offrire la cena"

Il ministro Poletti puntava a quota 30mila. La misura prevede che i lavoratori che matureranno il requisito di vecchiaia entro la fine del 2018 possano ridurre l'orario con un sostegno allo stipendio e contribuzione figurativa versata

Pensioni, part time agevolato verso il flop: 200 richieste

Con la funzione Discover People aiuterà a fare nuove amicizie Foto Otto dei mille volti del network

Facebook fa come Tinder trova la persona che fa per te

DeVos all'Istruzione, decisivo il voto di Pence ·Terrorismo, scontro con i media: "Trump mente" · Schiaffo dello Yemen, stop ai raid Usa

"Muslim ban", la corte federale d'Appello: "Decideremo il prima possibile"

·Terrorismo, è scontro tra Trump e i media "Nascondiamo attentati? Donald mente" · Schiaffo dello Yemen, stop ai raid Usa

"Muslim ban", la corte federale d'Appello: "Decideremo il prima possibile"