prima pagina cronaca politica economia calcio tecnologia salute scienza cultura costume spettacolo sport giustizia ambiente cinema e tv turismo meteo rubriche mondo curiosità motori

In Puglia volpi, lupi e cinghiali alle porte delle città

In Puglia volpi, lupi e cinghiali alle porte delle città "Ecco cosa li spinge qui"

locali

Ad Acquaviva delle Fonti, a due chilometri dal paese, sono state trovate tre pecore sbranate. Il sindaco Carlucci ha chiesto l'intervento del Corpo forestale per capire se si trattava di lupi o di cani

In Puglia volpi, lupi e cinghiali alle porte delle città. "Ecco cosa li spinge qui"

Lupi, cinghiali, volpi, faine, falchi. Gli animali selvatici si stanno sempre di più avvicinando alle città. Al quartiere San Paolo mandrie di cinghiali circolano per le strade alla ricerca del cibo. A Japigia e in alcuni comuni dell'entroterra sono state avvistate volpi e faine. Ad Acquaviva delle Fonti sono state trovate ecore sbranate presumibilmente da lupi. E ancora: falchi, poiane, fenicotteri. Fino agli squali. Le modifiche all'ambiente, provocate dall'uomo, hanno rotto l'equilibrio della natura. Cinghiali a spasso per Bari: la videodenuncia dei residenti al San Paolo Condividi   "Negli ultimi anni si sta verificando un cambiamento nelle attitudini di varie specie - spiega Domenico Otranto, direttore del dipartimento di Veterinaria dell'Università di Bari - Sono stati segnalati lupi sulle Murge, nell'area di Altamura, di Gioia del Colle e di Mottola. Volpi e faine si stanno avvicinando anche alla città, alla ricerca di cibo, e sono state avvistate per esempio nelle zone periferiche di Japigia. Ma non solo: ci sono tantissimi uccelli - fenicotteri, poiane, falchi - che hanno cominciato a nidificare nei comuni: in un anno ne vengono recuperati dall'osservatorio faunistico regionale 1.100 esemplari". Diverse sono le motivazioni che stanno spingendo sempre più animali ad avvicinarsi all'uomo. Prima tra tutte la ricerca del cibo: è il caso dei cinghiali, una specie molto invasiva. "Gli ecosistemi - prosegue Otranto - sono stati ridotti dalle attività umane: l'uomo ha disturbato la normale ecologia degli animali e allora gli stessi animali vanno alla ricerca di nuove nicchie ecologiche". Il dipartimento di Veterinaria sta seguendo con particolare attenzione il fenomeno, invitando a non allarmarsi. "I cinghiali sono gli unici potenzialmente pericolosi per l'uomo - prosegue Otranto - perché soprattutto le femmine tentano di proteggere i loro piccoli: per paura, e messe alle strette, attaccano o possono arrecare danni. I volpi e le lupi, a dispetto di cosa si possa pensare, sono invece animali che evitano il contatto con l'uomo". I lupi continuano però a fare paura nell'immaginario collettivo. Ad Acquaviva, a due chilometri dal paese, sono state trovate tre pecore sbranate. Il sindaco Davide Carlucci ha chiesto l'intervento della polizia municipale e del Corpo forestale per capire se si trattava di lupi o di cani. "Stiamo verificando anche le diverse segnalazioni - spiega Carlucci - per il momento abbiamo soltanto le tre pecore sbranate. Non ci sono ancora certezze sulla presenza di lupi nella zona, quindi invito alla calma e a evitare allarmismi.". Invita alla cautela anche il Wwf Alta Murgia Terre Peucete, che proprio pochi giorni fa aveva lanciato un appello per chiedere al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, di fermare gli abbattimenti legali dei lupi stabiliti dal ministero dell'Ambiente. "Abbiamo appoggiato la campagna nazionale - commenta Giuseppe Regina, rappresentante dell'associazione - I lupi sono fondamentali per l'equilibrio dell'ecosistema, rappresentano un elemento essenziale per arginare il fenomeno dei cinghiali: la natura con tutte le specie crea una sorta di equilibrio". La presenza di questi animali, anche secondo il Wwf, è comunque limitata. "Molti agricoltori pensano che il loro gregge sia stato ucciso dai lupi - continua - senza considerare che al contrario possono essere stati anche i cani". Le modifiche al clima, una maggiore conoscenza dell'uomo e le rotte migratorie spingono invece tantissime specie di uccelli ad approcciarsi alle nostre coste o a nidificare in alcuni comuni dell'entroterra. Pochi mesi fa un fenicottero è stato avvistato mentre passeggiava sul lungomare di Palese. "L'Osservatorio faunistico regionale, il cui responsabile scientifico è il professor Antonio Camarda, sta portando avanti proprio degli studi sulle specie non convenzionali - aggiunge ancora il direttore di Veterinaria, Otranto - anche in vista della tutela delle specie selvatiche a rischio". E "ci sono uccelli che prima non si vedevano nei paesi - puntualizza Regina - per esempio il falco grillaio, che prima viveva lontano dall'uomo. Oggi si è sistemato all'interno degli insediamenti, soprattutto ad Altamura e Gravina e Gioia del Colle, dove effettuiamo ogni anno una serie di censimenti sugli alberi che questi falchi scelgono come dormitori. Si sono abituati alla presenza dell'uomo, anche perché nei centri abitati non ci sono i cacciatori". Il Wwf invita a puntare sulla valorizzazione delle aree protette, in maniera tale da tutelare gli habitat specifici per tutte le specie. "Purtroppo - spiega Nicolò Carnimeo, presidente del Wwf Puglia - rubiamo sempre più spazi alla natura e questo provoca una rottura dell'equilibrio, scatenando una serie di conseguenze. Il fenomeno degli animali selvatici che si avvicinano all'uomo esiste va tenuto sotto controllo, ma senza allarmismi o demonizzazioni. Soprattutto per quanto riguarda la figura del lupo, estremamente funzionale per l'ambiente". E anche dal mare arrivano specie non usuali per la Puglia: soprattutto questo inverno sono state recuperate in media due tartarughe al giorno, subito portate nell'Ospedale delle tartarughe gestito dal professor Antonio Di Bello nel dipartimento di Veterinaria. "Anche per gli squali - conclude il professor Otranto - il loro avvistamento nelle nostre acque non è più eccezionale. Rappresenta una conseguenza del cambiamento degli ecosistemi a causa dell'uomo".

08/02/17 08:20

repubblica

A 23 chilometri da cittadina Pasni e 10 km profondità

Pakistan, forte terremoto 6.3 nel sudest

Dopo la sentenza del gup che assolve dall'accusa di diffusione di odio razziale, Ruth Dureghello ha chiesto l'intervento del Guardasigilli e del vicepresidente Csm

Dire "giallorossi ebrei" non è reato. Ministro Orlando: "Attendo motivazioni"

In 8h33'50'', ha compiuto l'impresa nei 57 chilometri del Rio Coronda

Nuoto, il genovese Stochino argento nella prima tappa del Grand Prix in Argentina

L’ultimo intervento nel giugno del 2014, tre bambini in attesa “Avevamo un’eccellenza, sarebbe assurdo perderla”

Trapianti cardiaci per i bambini: Monaldi fermo

 Stretta di mano tra Campidoglio ed Eur spa per la corsa delle auto elettriche prevista per aprile 2018

Raggi apre alla Formula E: piloti nella Nuvola e chicane all’Eur: ecco il tracciato Il sondaggio: Cosa ne pensate?

L'appello della vittima: "Ma ora stop violenze" Le Pen: "Sto con agenti" - Video 30 arrestati

Scontri nelle banlieue per il giovane picchiato e violentato dalla polizia video

L'appello della vittima: "Ma ora stop violenze" Le Pen: "Sto con agenti" - Video 30 arrestati

Parigi, scontri nelle banlieue per giovane picchiato e violentato dalla polizia video

Un'indagine della Squadra mobile ha incastrato due coinquilini. Sequestrati  oltre 100 grammi

Spaccio di coca in via Farini in manette due 18enni

Nella splendida località dolomitica la quinta edizione della Biennale Gherdëina: si intitola “Da qui all’eternità” ed unisce, per tutta l’estate, le opere dei 12 artisti invitati di VALENTINA BERNABEI

Tradizione e grandi firme - foto a Ortisei la Biennale del Legno

Il premier fermato da due cittadine le ha rassicurate: "Vi staremo vicini"

Gentiloni in zone terremotate del Teramano: 'Ce la faremo'

Il premier fermato da due cittadine le ha rassicurate: "Vi staremo vicini"

'Ce la faremo, lavorare in fretta'

Promotori delle cause condannati a pagare le spese legali al sindaco

Milano, il tribunale respinge i ricorsi contro Sala: "Era candidabile ed eleggibile"

In dotazione per agenti delle volanti dopo il test di alcune grandi città

Anche i poliziotti in città con lo spray al peperoncino

Sindaco città, no Ucina a governo incomprensibile

Nautica: Doria, non possiamo perdere finanziamenti Genova

Quasi 26 gradi in Consiglio, oltre 23 nei corridoi: ecco la mappa di "termosifone selvaggio" di GABRIELE GUCCIONE

In Sala Rossa come ai tropici: il Comune viola le regole mentre vuole ridurre lo smog

Fitiwi Negash è stato indagato nell'inchiesta Glauco II, coordinata dalla Pocura distrettuale di Palermo. Le indagini erano state svolte dalle squadre mobili di Agrigento e Palermo e dal servizio centrale operativo

Traffico di migranti: eritreo estradato in Italia dalla Germania

Allarme per le nuove minacce alle infrastrutture. Il caso Ucraina e i pericoli per il sistema italiano · Video "Presto milioni di posti di lavoro" · Video "Fondamentale condividere informazioni"

Dal maltempo al rischio cyberattacchi: la rete elettrica alla prova sicurezza

Il mercato degli affitti in Italia torna a crescere. Nel primo semestre i canoni di locazione delle grandi città ...

Affitti in ripresa, monolocali e bilocali tornano con segno positivo

I promotori condannati a pagare le sue spese legali

I giudici: "Sala candidabile ed eleggibile" respinti i ricorsi contro il sindaco