prima pagina cronaca politica economia calcio tecnologia salute scienza cultura costume spettacolo sport giustizia ambiente cinema e tv turismo meteo rubriche mondo curiosità motori

Il nickname scelto dal videogiocatore dice molto della sua personalità

Il nickname scelto dal videogiocatore dice molto della sua personalità

tecnologia

Uno studio dell'università di York evidenzia come alcuni tratti caratteriali possono essere individuati a partire dall'analisi del nome scelto durante una partita a un videogioco: 500mila dati estrapolati da "League of Legends" per descrivere la personalità dei giocatori

Il nickname scelto dal videogiocatore dice molto della sua personalità

I NICKNAME scelti dai giocatori nei videogames dicono molto più di ciò che pensiamo sulla loro personalità nella vita reale. A mostrare questa relazione, uno studio condotto dal professor Alex Wade e dal ricercatore Athanasios Kokkinakis del Dipartimento di psicologia dell'Università di York, nel quale si evidenzia come alcuni tratti caratteriali possono essere individuati a partire proprio dall'analisi del nome adottato. Pubblicata da Computers in Human Behavior, questa ricerca ha osservato 500mila dati estrapolati da League of Legends (Lol), un videogioco che coinvolge 70 milioni di users in tutto il mondo.[[ge:rep-locali: repubblica:136773865]]Le variabili messe a confronto incrociano i nomi in battaglia, il tipo di comportamento messo in atto durante una partita, l'interazione con gli altri in gara e le loro impressioni reciproche, quando alla fine di ogni match esprimono anche un giudizio sui compagni o sugli avversari. Ogni concorrente ha decine di opzioni: che carattere scegliere, offensivo o difensivo, se giocare da solo o in squadra, se avventurarsi in tattiche rischiose o rimanere su strategie più sicure, se ritentare gli stessi passi o provare sempre strade nuove. Secondo Wade e Kokkinakis, questa enorme mole di informazioni è potenzialmente in grado di offrire anche prove di patologie come l'autismo, la sociopatia o altri disturbi della personalità. Ma senza arrivare agli aspetti clinici, i ricercatori hanno individuato la tendenza ad assumere atteggiamenti antisociali proprio da parte di coloro i cui nomi esprimevano irriverenza o derisione, mentre hanno constatato un'attitudine costruttiva che includeva un apprendimento rapido, la creazione di una squadra collaborativa o la capacità di leadership, proprio in quelli con uno username che richiamava sentimenti positivi. "Abbiamo una finestra sulla personalità di ogni singolo giocatore e sui suoi processi cognitivi, evolutivi e psicologici  - spiega Wade -   in futuro potremmo pensare di usare i videogiochi proprio per testare i caratteri delle persone". Anche la presenza di numeri nel nome dice qualcosa. Spesso, ma non sempre, si tratta dell'età, e anche in questo caso c'è una correlazione tra essa e il gioco. I più giovani sembrano avere meno controllo sulle proprie reazioni, scarse attitudini sociali e minor capacità di ignorare le provocazioni. Come racconta a Repubblica Stefano Triberti, dottore di ricerca in psicologia all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, esperto di cyberpsicologia e utilizzo di nuove tecnologie per  la salute e il benessere, questo tipo di studi è importante perché apre nuovi scenari a chi si occupa di psicologia: "La scelta di un 'nicknamè non è un'azione insignificante, piuttosto si tratta di un atto comunicativo, emerso da un ragionamento intenzionale da parte di una persona che sta per entrare in un contesto sociale, nel quale dovrà relazionarsi con gli altri per il conseguimento di un obiettivo, in questo caso collaborare e competere per vincere". Ecco perché, per quanto semplice, si tratta effettivamente di un comportamento in grado di rivelare almeno in parte i pensieri e le caratteristiche individuali della persona che l'ha messo in atto. Nell'ultimo decennio sono sempre più numerosi gli studi che cercano di trovare un nesso tra la condotta nei videogiochi e quello nella vita quotidiana: "Una nostra ricerca su 224 soggetti (sempre pubblicata da Computers in Human Behavior, ndr) ha evidenziato come i contendenti che avevano una spiccata preferenza per i personaggi virtuali buoni erano anche più estroversi, amicali ed empatici" - conclude Triberti.

07/02/17 06:21

repubblica

In Italia le malattie psichiatriche colpiscono 1,8 milioni di persone. L'inserimento sociale come terapia. In crescita i problemi psichiatrici gravi fra i ragazzi anche per un eccessivo consumo di cannabis. In aumento i pazienti immigrati di VALERIA PINI

Depressione, non solo farmaci Anche gli altri aiutano a guarire

Uno studio internazionale ha individuato una correlazione tra forma del cervello e carattere

"La corteccia cerebrale legata ai tratti della personalità"

Aiuta cervello e sistema cardiovascolare. I risultati di uno studio dell'università di Edimburgo confermano il ruolo di questo tipo di alimentazione per proteggerci dalle patologie neurodegenerative, ma anche da altri problemi che minacciano la salute soprattutto con l'età di IRMA D'ARIA

Dieta mediterranea, l'elisir di lunga vita che ci protegge

Individuati i geni perduti in mezzo secolo di selezione Con gli incroci tornerà il gusto dimenticato

Il pomodoro riavrà il sapore di una volta

Scoperta Università di Milano Bicocca pubblicata su Neuroscience

Il cervello impara anche dagli errori altrui

Tra i i più autorevoli anglisti, insegnava all'Università di Firenze, dov'era professore emerito. Molti i premi per le sue traduzioni 

Addio a Alessandro Serpieri voce italiana di Shakespeare

Morto Masaya Nakamura, 'padre' del videogioco nato nel 1980

Pac-man chi? Gioco superato secondo i millenials

Le lancette simbolo del Doomsday 'nate' nel 1947 avanzano: lo annunciano gli scienziati del Bulletin of the Atomic Scientists

Con Trump e il clima l'orologio dell'Apocalisse più vicino alla mezzanotte

Per progetti sulla Shoah nelle scuole e nelle università

Giorno memoria:ministro Fedeli sigla intese con Ucei e Csm

Progetto su risorse biologiche dell'Università di Cagliari

Ambiente: ottimo stato per Area marina Capo Carbonara

Università di Delft vince ancora World Solar Challenge

Auto a energia solare percorre 3.000 km in 4 giorni

Foto Australia, la top dei rischi   di GIACOMO TALIGNANI

Animali letali e dove trovarli tra cavalli, ragni e meduse

Le informazioni superfluee accumulate nella memoria durante il giorno si "sgonfiano" per lasciare spazio alle nuove esperienze. La nuova teoria in uno studio pubblicato su Science. E firmato da quattro italiani

Il sonno serve per cancellare ricordi inutili

Lo ha detto il presidente e amministratore delegato della casa di Maranello durante la conference call con gli analisti finanziari sui conti 2016: "Mi aspetto che lo sport della F1 in generale faccia meglio, anche perché Liberty e Chase Carey conoscono molto bene il mondo dell'entertainment e sapranno rendere questo sport ancora più popolare"

Ferrari, Marchionne vuole comprare un pezzo di F1

I risultati di uno studio europeo che dimostra come la ricerca può superare la resistenza al cambiamento riducendo il fenomeno. In Italia la situazione migliora con un incremento di quasi il 14% di parti spontanei tra le donne che avevano già avuto un taglio cesareo  

In Europa ogni anno almeno 160mila cesarei non necessari

Il pg contro l'obbligo di informare le gerarchie: "In alcuni casi potrà essere vietato per tutelare le indagini"

Saluzzo alla polizia giudiziaria: "Segreto istruttorio, non date notizie ai superiori"

Durante la partita di Serie A/2 del 29 dicembre 2016

Basket: Imola-Trieste, 7 tifosi denunce

Foto Come ricordare più e meglio

Così il ritmo del respiro controlla memoria e paura

Videoforum con l'ex premier e senatore a vita Video "Esodati? Errore che non rifarei" integrale

Monti a RepTv: "Con gli Usa di Trump a rischio governance globalizzazione"

La vicepresidente Cai: "Se sono stati strappati alle famiglie accertare le responsabilità"

Commissione adozioni: "Casi sospetti tra bimbi del Congo arrivati in Italia"

Il club preannuncia ricorso Pioli: "Ci mancano due rigori"

Dopo Juve-Inter, due giornate di squalifica a Icardi e Perisic

Entro dicembre 2017 il prototipo per dire addio alle ruote

Dall'Italia treni a levitazione magnetica low-cost, per il 2020

Copertura con un telo a scomparsa Foto Le idee finaliste: italiani battuti

Un tetto per l'Arena di Verona vince un progetto tedesco