prima pagina cronaca politica economia calcio tecnologia salute scienza cultura costume spettacolo sport giustizia ambiente cinema e tv turismo meteo rubriche mondo curiosità motori

Assemblea della sua componente, nella sede del Pd. Cuperlo ha esortato, di fronte ad un mondo che cambia, tutto il centrosinistra a ricostruirsi e soprattutto ha auspicato che il Pd si rifondi

Cuperlo a Renzi: 'Dimettiti, serve il congresso'

Cuperlo a Renzi: 'Dimettiti, serve il congresso'

politica

Assemblea della sua componente, nella sede del Pd

Cuperlo a Renzi: "Dimettiti, serve il congresso"

Dimissioni immediate dalla segreteria "per il bene della tua comunità". E poi Congresso per "rifondare il partito e misurarci tutti sulle tante sconfitte". O in alternativa "primarie vere". Quanto alle scissioni, di cui Renzi "ha la responsabile più grande", ricordano un po' l'Armata Brancaleone: "spezzare il Pd non rappresenta un balzo in avanti ma un ritorno all'antico". Gianni Cuperlo, parlando a oltre 600 militanti e simpatizzanti della sua componente SinistraDem giunti a Roma da tutta Italia, va all'attacco della leadership di Matteo Renzi. Quindi gli dedica una citazione 'sanremese': "Se hai a cuore il destino del Pd e della sinistra, per citare Eros ora che si avvicina Sanremo, 'Fermati un istante'. Non per tutta la vita - prosegue tra gli applausi - ma ora costruisci le condizioni per una stagione diversa". Da un salone della sede del Nazareno, stipato per ore, boccia contemporaneamente ogni ipotesi di uscita dal Partito democratico, mostrando una clip in cui i celebri personaggi dell'Armata Brancaleone vengono implicitamente paragonati agli 'scissionisti'. "Ita anca voi dove volete, ma da un'altra parte..', è la battuta di uno strepitoso Vittorio Gassmann ai suoi compagni di ventura. Cuperlo ammette che a sinistra "ci sono tanti orfani in cerca di casa" e si rende conto che la spaccatura "può accadere". Uno scenario, la cui responsabilità - sottolinea - cadrebbe prima di tutto sulle spalle del segretario. Tuttavia, nel momento in cui chiede un Congresso "partecipato e diverso", continua a esortare Renzi ad aprire al confronto. "Se dovesse decidersi a indossare l'elmetto e combattere ciecamente sappia che il semplice appello all'unità non potrà bastare. Se il confronto - ammonisce Cuperlo - si riducesse all'ennesimo duello si sappia che la sinistra andrebbe verso una sconfitta storica". Cuperlo esordisce criticando le scelte radicali di Donald Trump e i rischi per la tenuta europea: "Per la prima volta, in minoranza, potrebbero finire l'Occidente e i suoi valori. Sembra che la nuova destra punti a stabilire il nuovo ordine mondiale, col rischio che la democrazia s'inceppi, che il fascismo, parola che Cuperlo sottolinea di usare "sempre con pudore", possa tornare nel cuore dell'Europa. Di fronte a questo scenario, la sinistra non "deve perdere la sua identità ma battersi contro le disuguaglianze, non più ostaggio dell'economia". Si dice "impressionato dalla rimozione della sconfitta di dicembre" e dopo aver chiesto la testa di Renzi, ipotizza un segretario a tutto servizio, "che non fa anche il sindaco, non guida una regione, non fa il premier, non fa il ministro". Durissimo contro Renzi anche Gad Lerner che chiede anche lui le dimissioni: "Ormai è una questione di pochi giorni se non si vuole la dissoluzione di questo partito. Non può più tenere in ostaggio il partito. Dopo tre anni di sua leadership farei fatica a votare di nuovo il Pd". A breve giro di posta la contro-sfida dei "renziani: per Andrea Marcucci: "I problemi del Paese devono venire prima di quelli del Pd. Smettiamola con un dibattito autoreferenziale che danneggia tutti. Matteo Renzi - taglia corto - è il segretario più gradito dagli elettori Pd e secondo gli ultimi sondaggi, sarebbe confermato alle primarie sfiorando il 60%". Sulla stessa linea Ernesto Carbone: "la minoranza avverte il bisogno di mettere sempre in mezzo Renzi, non si accontentano mai e giocano sempre al rialzo. Facciamo le primarie o il congresso. Poi, però, chi perde sia leale e rispetti il risultato. E vedremo se vincono Cuperlo e D'Alema o se vince Renzi".

05/02/17 12:50

ansa

Assemblea della sua componente, nella sede del Pd. Cuperlo ha esortato, di fronte ad un mondo che cambia, tutto il centrosinistra a ricostruirsi e soprattutto ha auspicato che il Pd si rifondi

Cuperlo a Renzi: 'Dimettiti, serve il congresso'

Pittella nominerà lunedì il nuovo componente della Giunta

Basilicata: si è dimesso l'assessore all'agricoltura, Ottati

Sentito a processo ex componente tavolo su immigrati

Mafia Roma: Odevaine, per anni cinquemila euro da Buzzi

Gli italiani chiedono un prestito soprattutto per la casa, tra ristrutturazione e arredamento. Secondo l'ultima ...

Prestiti: quelli per la casa ricoprono oltre la metà di quelli erogati

Aiuta cervello e sistema cardiovascolare. I risultati di uno studio dell'università di Edimburgo confermano il ruolo di questo tipo di alimentazione per proteggerci dalle patologie neurodegenerative, ma anche da altri problemi che minacciano la salute soprattutto con l'età di IRMA D'ARIA

Dieta mediterranea, l'elisir di lunga vita che ci protegge

Renzi lega la riforma della legge elettorale al voto a giugno. Rischio show down alla direzione di lunedì

Pd, Pontieri al lavoro per incontro con Bersani e Cuperlo

L'ex Presidente Pd dell'assemblea capitolina interrogato in aula: "Nessun intervento per aggiudicare gara Ama"

Mafia Capitale, Coratti in aula: "Sono innocente. Mai attivato per favorire Buzzi"

Ex segretario Pd: 'Congresso o nasce nuovo soggetto largo, plurale e democratico'. Emiliano contro Renzi: 'Ha sbagliato tutto, al congresso verrebbe travolto'. Orfini: 'Se voto anticipato, Renzi farà primarie'. D'Alema: 'Non sono io l'alternativa a Renzi'. Napolitano contro voto anticipato: 'Voto nel 2018, quando scade legislatura'. Attaccano Salvini e Meloni.

Bersani a Renzi: 'Non forzare, o fine Pd e nasce forza ulivista'

La rete del nuovo partito: Emiliano, prof del No, ex Ds. Ma Bersani si sfila. Corte a Bassolino

Pd, ecco la lista D'Alema: "Vale il 10%" L'ex premier rilancia la sfida a Renzi

Il governatore della Puglia: 'Con il congresso il segretario verrebbe travolto'. Bersani: Scissione? Non minaccio e non garantisco

Pd, Emiliano attacca Renzi Bersani non esclude scissione

Il governatore della Puglia: 'Con il congresso il segretario verrebbe travolto'. Bersani: Scissione? Non minaccio e non garantisco

Pd, Emiliano attacca Renzi Bersani non esclude scissione

'Scissione non la capirebbe nessuno', aveva detto ieri Renzi. Poi il segretario del Pd in un colloquio con il Corriere della Sera: 'Il punto è se votare a giugno o a febbraio del 2018. Se si celebra il congresso - osserva - si va all'anno prossimo, altrimenti si fanno le primarie. Non ho problemi a fare il congresso. Volevo farlo a dicembre ma me l'hanno impedito'.

'Ok primarie e congresso, ma chi perde poi rispetti'

'Il congresso è l'unico modo perché così chi vince sarà sostenuto da chi perde'

Pd, Emiliano: 'Scissione sarebbe la più grande sconfitta'

'Il congresso è l'unico modo perché così chi vince sarà sostenuto da chi perde'

Pd, Emiliano: 'Scissione sarebbe la più grande sconfitta'

'A Renzi porrò questioni politiche e sentita risposta mi regolerò'

'Scissione? Non minaccio e non garantisco'

Caso polizze a Roma, il segretario del Pd: "Noi garantisti siamo contenti della svolta"

M5s, Renzi: "Solidarietà al povero sindaco Pizzarotti"

La deputata Pd: "Hanno preso seriamente la questione, ma lì ci sono problemi specifici" di JACOPO RICCA

Carcere di Ivrea, le violenze in Parlamento Rossomando: "Monitorare la situazione"

Lo scrive il leader del Pd nella e-news confermando la direzione del partito del 13

'Pronti a ogni confronto nel rispetto regole'

Renzi: "Bisogna evitare che scattino i vitalizi" · Pd, su ipotesi scissione Bersani gela Matteo "Non minaccio, ma non garantisco nulla"

Legge elettorale, la Camera accelera: asse Pd-M5s con Lega e Fdi