prima pagina cronaca politica economia calcio tecnologia salute scienza cultura costume spettacolo sport giustizia ambiente cinema e tv turismo meteo rubriche mondo curiosità motori

La mappa Online il 65 per cento dell’umanità Il rapporto Cisco: il flusso dei dati esplode con i video

Cinque miliardi, è il pianeta web

Cinque miliardi, è il pianeta web

tecnologia

Online il 65 per cento dell’umanità, il flusso dei dati esplode con i video

Cinque miliardi, è il pianeta web: il rapporto Cisco

ROMA - A un passo dai cinque miliardi. È il numero di persone che nel mondo avranno una connessione al web da dispositivo mobile, uno smartphone nella maggior parte dei casi, entro il 2017. A fine anno abbiamo toccato quota quattro miliardi e 900 milioni e otto miliardi di apparecchi collegati alla Rete in totale. Più tecnologia (mobile) che anime, se si pensa che la popolazione mondiale è di 7,4 miliardi di individui. INFOGRAFICA Lo sostiene l'ultimo rapporto del colosso della rete Cisco, il Visual Networking Index, che pubblichiamo in anteprima. Registra una crescita a doppia cifra nel consumo dei dati su scala planetaria che non riguarda solo i Paesi emergenti. In testa alla classifica c'è l'Indonesia con un più 142 per cento, seguita da India e da Cina. Ma poco dopo troviamo la Francia, la Spagna, la Germania e l'Inghilterra. L'Italia è al dodicesimo posto davanti agli Stati Uniti con un più 47 per cento. L'ultima posizione è della Svezia che si deve accontentare di un'impennata del 23 per cento rispetto al 2015. "Nel mondo il numero di connessioni cresce a ritmo doppio rispetto alla natalità e con esso il consumo dati", racconta Agostino Santoni, cinquant'anni, amministratore delegato di Cisco Italia. Sui router di questa compagnia californiana passa oltre la metà del traffico web, ecco perché il suo rapporto è specchio delle tendenze in fatto di abitudini digitali. "Aumenta però per motivi differenti" continua Santoni. "In Indonesia solo il cinque per cento della popolazione ha un telefono o un apparecchio di altro tipo collegato, mentre molti di noi ormai ne hanno tre a testa. Se lì o in India il boom è dovuto ad una prima diffusione dell'accesso alla Rete, in Francia o in Italia è l'uso che cambia e si fa molto più intenso". Merito del costo sempre più basso delle connessioni e di servizi video come Netflix, Sky, Rai o Amazon, che poco più di un anno fa non esistevano. "Aumentare la capacità di un network non porta ad una minore congestione. Quella capacità maggiore viene subito sfruttata e occupata", aveva spiegato poco tempo fa Peter Marx, ex chief technology officer della città di Los Angeles. "Vale per il traffico su strada e vale anche per i dati ". In Italia ne consumiamo ogni mese l'equivalente di 26 milioni di dvd, grosso modo il volume mondiale mensile scambiato sul World wide web del 2001. In totale ci sono ormai 95 milioni di dispositivi connessi, 5,8 milioni quelli aggiunti quest'anno, che diverranno 162 milioni nel 2021. Non cambia però il numero degli utenti essendo un mercato saturo. "I nuovi abitanti della Rete in Italia non saranno persone ma oggetti" confermano alla Cisco riferendosi al cosiddetto Internet delle cose. Categoria vasta, che va dalla lampadina smart agli strumenti che si indossano per tenere sotto controllo le proprie condizioni fisiche, fino ai sensori sparsi per le metropoli per rendere la mobilità un po' più intelligente. Aumenteranno di tredici volte in cinque anni. Singolare che restiamo fra i primi ad adottare tutto quel che passa per lo schermo di un telefono anche se poi sul posto di lavoro continuiamo ad usare tecnologie e logiche vecchie di anni. "Ma no, lo scenario non è così nero" sottolinea Fiorella Crespi, direttrice dell'Osservatorio smart working del Politecnico di Milano. "Molte aziende si stanno muovendo ripensando il mondo e il modo di lavorare. Siamo indietro rispetto a Paesi come l'Olanda, ma recuperiamo terreno". Gli investimenti in infrastrutture sono ripartiti e il 5G è alle porte. Perfino l'amministrazione pubblica potrebbe presto cambiare, sostengono alla Cisco. Vedremo. Anzi: speriamo.

07/02/17 20:21

repubblica

Iscrizioni online chiuse ieri sera Lazio con maggior numero liceali

Crescono ancora i licei. Sale il classico, crollo dei professionali

Iscrizioni online chiuse ieri sera Lazio con maggior numero liceali

Crescono ancora i licei.  Sale il classico, crollo dei professionali

I dati presentati in occasione della firma del protocollo d'intesa per la legalità tra il Comune di Palermo e il centro La Torre. Mafia: 55 Comuni sciolti dal 1991

Sicilia, allarme colletti bianchi: raddoppiati i reati contro la pubblica amministrazione

Per 90 anni da nascita: foto, video e ricordi privati

Milano, nel nome del cardinal Martini: due giorni di eventi e archivio online

In un bilancio da 20 miliardi di euro per la manutezione di parchi e musei nel 2016 sono stati stanziati pochi spiccioli "Non abbiamo fondi per le lampadine"

Beni culturali a pezzi, mancano i fondi   Foto la Regione per i siti spende solo 3,6 milioni

In vent'anni la discarica è scesa dall'80 al 26%. Ma c'è ancora molto da fare di ANTONIO CIANCIULLO

Raccolta differenziata salita al 47,6% Male in cinque regioni del Sud

Rapporto Symbola-Unioncamere, è strategica per il made in Italy

Economia verde Italia vale 102 mld,ci lavorano 3 mln persone

Presentato da Utilitalia e Federconsumatori Primo rapporto sulle agevolazioni tariffarie nel servizio idrico integrato

Un bonus alle famiglie bisognose che non riescono a pagare le bollette dell'acqua

Le spese passano a quasi 11 miliardi di dollari

Mondiali 2018, aumentato budget

In vent'anni quota discarica scesa dall'80 al 26% Ma c'è ancora molto da fare. Male il Sud

Rifiuti, la differenziata è salita al 47,6%

Il Galaxy S8 non ci sarà ma potrebbe essere mostrato in un video

Samsung, al MWC con il Galaxy Tab S3

L'intervista. Dal 2014, Chris Mattmann fa parte di uno dei gruppi di studio all'opera su Memex. programma finanziato dalla Difesa Usa. Obiettivo: un motore di ricerca il web invisibile ai più di ROSITA RIJTANO

"Io, scienziato della Nasa farò un browser per cercare anche nel web nascosto"

Apprezzata da molti italiani per trattare lombalgie, cefalee, reflusso gastroesofageo e sindrome del colon irritabile, si rivela utile anche in pediatria e per trattare il dolore in gravidanza di PAOLA EMILIA CICERONE

Osteopatia, una scelta per 10 milioni di italiani Ma c'è ancora attesa per un riconoscimento

Apprezzata da molti italiani per trattare lombalgie, cefalee, reflusso gastroesofageo e sindrome del colon irritabile, si rivela utile anche in pediatria e per trattare il dolore in gravidanza di PAOLA EMILIA CICERONE

Osteopatia, una scelta per 10 milioni di italiani Ma c'è ancora attesa per un riconoscimento

"Costi record e città al buio".  E le nostre lampadine consumano molto di più. La videoscheda

Lampioni spenti e inefficienti la beffa dell'illuminazione pubblica in Italia

A 6,1 miliardi dlr con microchip e smartphone, vendite stabili

Samsung: utili trimestre doppi nonostante Galaxy Note 7

Parmigiano, 31 anni, raccontastorie con i video e il suo lavoro è sempre più apprezzato

Gennari, professione storyteller: "Quel che conta è la qualità"

Il governo polinesiano ha firmato un accordo con un'azienda di San Francisco per la progettazione del primo insediamento abitativo di questo tipo al mondo

La prima città galleggiante nascerà in Polinesia francese