prima pagina cronaca politica economia calcio tecnologia salute scienza cultura costume spettacolo sport giustizia ambiente cinema e tv turismo meteo rubriche mondo curiosità motori

Assoutenti dopo il caso sollevato da Repubblica "Conservate i ticket, qualcuno deve pagare"

Caos abbonamenti sulla Genova-Milano si spendono 380 euro in più all'anno

Caos abbonamenti sulla Genova-Milano si spendono 380 euro in più all'anno

locali

Assoutenti dopo il caso sollevato da Repubblica "Conservate i ticket, qualcuno deve pagare"

Caos abbonamenti sulla Genova-Milano si spendono 380 euro in più all'anno

Trecentottanta euro l'anno spesi in più dai pendolari della Genova-Milano, per i viaggiatori della Torino-Genova si scende a 300 euro fino ai 290 euro per chi si sposta sulla Genova-Pisa. Il tutto moltiplicato per dieci anni. Sono i numeri che arrivano, dopo il caso sollevato da Repubblica , sull'algoritmo che dal 2007 ha portato a una tariffazione sbagliata sulle tratte interregionali (quelle che coinvolgono territori diversi, con autonomi prezzi dei titoli di viaggio). Un conto salato tutto a carico di lavoratori e studenti. «Siamo molto preoccupati – rilancia Furio Truzzi, presidente di Assoutenti che segue la vicenda dal 2015 - Se da parte delle Regioni oltre alla colpa si aggiungesse anche il dolo, saremmo pronti a intraprendere azioni penali. I nostri legali stanno valutando il da farsi, per il momento procediamo con un esposto all'Autorità dei Trasporti. Certo è che i pendolari hanno finanziato per anni una parte del servizio al posto delle regioni». Una battaglia, quella avviata da Assoutenti tutta in divenire. Ieri mattina, in poche ore, più di cento pendolari si sono iscritti al registro dei risarcimenti ( http://www.assoutenti.liguria.it/trenitalia-aumentano-le-tariffe-sovraregionali/) e altrettanti hanno contattato l'associazione per avere informazioni e capire il da farsi. Secondo i dati diffusi da Trenitalia sui 70 mila viaggiatori interregionali, gli abbonati sono circa 7mila che valgono 15 milioni di euro di ricavi. «Non buttate gli abbonamenti, conservateli- continua Truzzi- Il vero problema riguarda gli anni passati. Per ottenere un risarcimento bisogna dimostrare il possesso del titolo, sarà dura riuscire a recuperarli ma i pendolari devono essere rimborsati. Una partita che vale circa 100 milioni di euro, per cui stiamo valutando di portare avanti una class action». La richiesta, destinata alle Regioni, è quella di un riallineamento delle tariffe nei prossimi mesi. Una decisione da prendere entro aprile per vedere i primi effetti sugli abbonamenti in estate. GLI AUMENTI – DA 15 a 30 EURO L'importo degli abbonamenti è più alto dal 13 al 20% di quello che si sarebbe ottenuto, applicando la tariffa massima fra quelle che interessano una singola tratta regionale e addirittura il gap fra la corretta tariffazione e quella oggi applicata va dal 15 al 33%, dai 15 ai 30 euro al mese. Ecco qualche esempio sulle linee liguri. Sulla Genova- Milano un abbonamento sovraregionale mensile costa 159.10 per 158 km. Se si prendesse un biglietto con la stessa distanza applicando le tariffe liguri, il costo dell'abbonamento sarebbe di 116.50 euro, 118 euro secondo quelle della Lombardia e 133 euro per il Piemonte. In pratica, con l'algoritmo corretto (che prevede la diminuzione delle tariffe inversamente proporzionale ai chilometri percorsi), il costo dell'abbonamento scenderebbe a 121.20 euro, 38 euro in meno rispetto a quello attuale. La musica non cambia sulla Genova Torino. Quei 130 km che in Liguria valgono 116 euro e in Piemonte 133 euro con l'abbonamento sovraregionale lievitano a 159.10 euro. Trenta euro in più rispetto al prezzo previsto con l'algoritmo corretto (129 euro mensili). E anche sulla Genova – Pisa la variazione tra la tariffa in vigore, 159.10 euro per l'abbonamento mensile, e quella regionale segna +33 euro rispetto alla Liguria e + 20 euro rispetto alla Toscana. LE REAZIONI Giovedì scorso a Roma, nell'incontro con Assoutenti, Trenitalia ha ufficialmente riconosciuto la necessità di ottimizzare il modello di calcolo e ha poi ribadito che la determinazione delle tariffe nel trasporto regionale è competenza esclusiva delle Regioni e delle Province Autonome, risalente a un accordo datato 2007 che prevedeva di calcolarle sommando il costo delle tratte regionali, secondo i prezzi in vigore in ciascuna regione, e applicando alla somma un correttivo matematico che tenesse conto di una serie di fattori. «Fattori che sono stati superati nel tempo e mai aggiornati – ha ribadito ieri Orazio Iacono, direttore della divisione passeggeri di Trenitalia regionale- Quell'algoritmo non doveva aggiornarlo Trenitalia, noi possiamo solo applicarlo rigorosamente. I comitati pendolari hanno segnalato a Trenitalia la questione dalla seconda metà del 2015, ma nessuno si è mai fatto carico del problema. Siamo stati noi a prendere in mano le storture dell'abbonamento sovraregionale e portarla alla commissione Trasporti della Conferenza Stato-Regioni». Ma le polemiche non si placano. «È la storia di un paese surreale- conclude Furio Truzzi- Se si possono mettere in dubbio le tariffe dei biglietti dei treni, chi ci assicura che l'algoritmo per il prezzo della benzina o le tariffe autostradali sia corretto?».

08/02/17 05:23

repubblica

Fino al 33% in più rispetto al dovuto. Assoutenti: 'Chiederemo rimborsi'

Fs, algoritmo sbagliato, volano prezzi abbonamenti pendolari

Battistini su Rep si era detto solidale con transfughi di Genova

M5s, deferito ai probiviri un consigliere regionale che ha rilasciato intervista

Il sindaco intervistato in diretta su napoli.repubblica.it. da Conchita Sannino  Rep Tv Live

De Magistris: "Il Pd si fa male da solo"  

Il presidente della Repubblica ha incontrato con il ministro Orlando i magistrati

Mattarella ai giovani giudici:  Non smarrite il senso del limite

Il presidente della Repubblica ha incontrato con il ministro Orlando i giovani magistrati  

Mattarella ai giovani giudici: 'Non smarrite senso del limite'

'Creazioni Duchessa', giro d'affari da 50 mila euro anno

Liceo Genova apre atelier moda

In Ohio uomo accusato di truffa e incendio doloso dopo l'analisi dei dati del suo dispositivo cardiaco

"Ha mentito, lo dice il suo pacemaker"

Un occhio elettronico ogni 133 abitanti, contro i 1400 di Milano e i 2000 di Genova di STEFANO ORIGONE

Grande Fratello a Sestri Levante, collegati alle telecamere anche i condomìni

Conclusa la gara Consip che permetterà alle Regioni di risparmiare in media il 50% su quanto speso fino ad ora per i vari tipi di questo presidio sanitario, cioè 150 milioni di euro all'anno di MICHELE BOCCI

Sanità, il costo di una siringa in Italia? Ora è sempre lo stesso: tra 0,049 e 0,063 euro

La popstar il giorno dopo i Placebo, biglietti da mercoledì su TicketOne

Robbie Williams il 17 luglio sul palco di Collisioni a Barolo

I principali luoghi della Cultura statali saranno visitabili nella festività ante litteram, che pure quest'anno cade di lunedì, tradizionale giorno di chiusura dei siti italiani. Da Milano a Roma, da Firenze a Reggio Calabria

La Cultura a Ferragosto Ecco tutti i musei aperti

Scoperta Università di Milano Bicocca pubblicata su Neuroscience

Il cervello impara anche dagli errori altrui

Per 90 anni da nascita: foto, video e ricordi privati

Milano, nel nome del cardinal Martini: due giorni di eventi e archivio online

Dopo risultati 2016 molto deludenti, solo in parte legati alle manifestazioni contro Trump che hanno bloccato il negozio sulla Quinta Strada, il consiglio licenzia in tronco il neo ad e affida le deleghe ad interim al vecchio capo azienda Michael Kowalskidi SARA BENNEWITZ

Tiffany delude gli investitori: via l'ad

Dopo risultati 2016 molto deludenti, solo in parte legati alle manifestazioni contro Trump che hanno bloccato il negozio sulla Quinta Strada, il consiglio licenzia in tronco il neo ad e affida le deleghe ad interim al vecchio capo azienda Michael Kowalskidi SARA BENNEWITZ

Tiffanny delude gli investitori e licenzia l'ad Cumenal

Secondo caso in Sardegna dopo la paziente ricoverata a Sassari

Meningite: pensionato in rianimazione a Cagliari, è grave